Niang para tutto e il Parma supera il Cagliari 2-1

Esordio in campionato da ricordare per l'estremo difensore gialloblù che risulta decisivo con le sue parate.
10.11.2022 12:00 di Simone Cristiano   vedi letture
Niang para tutto e il Parma supera il Cagliari 2-1

Tre punti d'oro quelli conquistati dal Parma che domenica scorsa al Centro Sportivo di "Collecchio" ha superato il Cagliari per 2-1. Una vittoria che ha permesso ai ducali di abbandonare l'ultimo posto in classifica. È stato un match equilibrato per tutti i novanta minuti. Il Parma riesce a sbloccarla da calcio piazzato al 12': angolo battuto da Florea che trova in area Komlosi che è bravo a staccare più alto di tutti e a depositare il pallone alle spalle del portiere. Il pari rossoblù arriva nel secondo tempo con Achour mentre il gol del definitivo 2-1 lo realizza Primavera, subentrato dalla panchina, a venti minuti dal termine. Con questo risultato la squadra di mister Castorina scaccia la crisi e torna a respirare in classifica. Sfata, tra l'altro, il tabù delle zero vittorie casalinghe in questa stagione. Il Cagliari sicuramente ne esce fuori a testa alta, ma ancora una volta chiude una trasferta senza raccogliere punti.

Se la difesa del Parma non prende il secondo gol, gran parte del merito è del portiere gialloblù Ibrahima Niang che con le sue parate ha contribuito a regalare una vittoria fondamentale alla propria squadra. Per l'estremo difensore si trattava dell'esordio stagionale in campionato dopo cinque panchine consecutive. E che esordio! Dimostra per tutta la partita grande sicurezza e affidabilità tra i pali. Tra i diversi interventi compiuti nel corso della partita, due sicuramente sono stati decisivi, quando a cinque minuti dalla fine del primo tempo il Parma ha avuto bisogno di un superlativo Niang per conservare il vantaggio. Il Cagliari, infatti, avrebbe l'occasione di pareggiarla prima con Achour e poi con Cogoni ma entrami i tiri sono stati neutralizzati dal classe 2005, che ha avuto straordinari riflessi per ribattere quelle che erano conclusioni destinate a finire in fondo alla rete, in particolare quella di Cogoni salvata praticamente sulla linea di porta allungando il piede. Due parate in due secondi da record. Ad inizio ripresa, poi, intercetta anche il rigore di Achour prima del successivo tap-in del francese. Insomma, prende tutto e anche di più, tenendo a galla la squadra.

Non solo super interventi. Grande coraggio anche nelle uscite alte dando sicurezza a tutto il reparto difensivo. Parliamo di un portiere moderno molto bravo con la palla tra i piedi. In fase di costruzione potremmo considerarlo a tutti gli effetti un giocatore di movimento aggiunto: se la cava bene nelle situazioni difficili, fidandosi tantissimo del suo piede destro. Per Niang gli ultimi minuti di partita sono di ordinaria amministrazione con le conclusioni del Cagliari che sono poco incisive. La vittoria del Parma è anche - se non soprattutto - sua.