Doppietta Lazio, la Capitale si tinge di biancoceleste

Domenica scorsa le aquile hanno trionfato nel doppio derby under 15 e under 16, sconfiggendo la Roma in entrambe le categorie.
24.11.2023 10:00 di Daniele Burigana   vedi letture
Doppietta Lazio, la Capitale si tinge di biancoceleste

Domenica di derby al campo sportivo La Borghesiana di Roma, dove si sono affrontate le due squadre capitoline nel doppio scontro, under 15 e under 16. Lazio che si trovava sopra in classifica in under 16, con 15 punti ed al terzo post, Roma che insegue con quattro punti di distanza (11) e due posizioni di ritardo. Per i classe 2008 invece (under 15) si ribalta lo scenario, con i giallorossi avanti in classifica, terzi con 16 punti, biancocelesti sotto di una posizione e con due punti di ritardo (14). 

Si parte alle 13,15 con l'under 15, Tobia Assumma contro Mattia Scala, 433 contro 4231. Lo scorso anno nei tre scontri diretti nella categoria dei 2009 il parziale dice 2-1 per la Lazio, con le due vittorie arrivate per 1-0 tra le mura amiche, nel girone d'andata e nella fase finale. Vittoria per 2-0 della Roma a trigoria nel girone di ritorno. Nel primo scontro della stagione 23/24 la prima frazione di gioco si chiude sul risultato di 1-0 grazie alla rete di capitan Martellucci su assist di Di Maggio. Roma che riequilibra il match ad inizio ripresa grazie all'azione in solitaria di Russo che vale l'1-1. Poi l'espulsione di Piermattei per doppio giallo lascia dilagare i padroni di casa, che trovano il 2-1 con Iovane e chiudono l'incontro grazie al 3-1 di Clarizia

Una gara con numerose occasioni, in cui la rosa di Tobia Assumma è sembrata essere in controllo per quasi tutti gli 80 minuti di gioco. Mister Scala nel secondo tempo ha cambiato più volte sistema di gioco, partendo con la difesa a 3 e poi dovendo cambiare ancora a causa dell'inferiorità numerica; biancocelesti invece coerenti con il modulo di partenza e con idee ben precise per tutta la gara. L'identità di gioco delle aquile è stata abbastanza chiara fin da subito, giocare uomo contro uomo e puntare sui duelli individuali, sia in fase offensiva che in fase difensiva, situazioni di gioco lette con grandi difficoltà dai lupacchiotti. 

Alle 15,15 è il turno dell'under 16, Gianluca Procopio contro Marco Ciaralli, 433 contro 4312. La scorsa stagione ci sono stati due scontri diretti, durante la regoular season, con una vittoria per parte, entrambe in trasferta. All'andata la Lazio si era imposta a Trigoria vincendo 1-0 grazie al rigore di Zangari (titolare nel tridente biancoceleste domenica scorsa). Al ritorno vendetta della Roma in casa dei biancocelesti, vincendo 3-2 (doppietta di Maccaroni e gol di Vella, entrambi titolari domenica scorsa). Partita contratta dove a passare in vantaggio sono gli ospiti con un colpo di testa di Modugno sugli sviluppi di calcio d'angolo. La reazione dei padroni di casa arriva allo scadere della prima frazione, anche qui sugli sviluppi di calcio d'angolo grazie al colpo di testa di capitan Ciucci che vale l'1-1. Nella ripresa un ingenuo fallo di mano in area regala l'opportunità ai biancocelesti di completare la rimonta; dagli 11 metri glaciale, ancora Ciucci, fa doppietta e ribalta completamente la gara che poi terminerà esattamente sul risultato di 2-1. 

Rispetto all'under 15 il gioco espresso dai classe 2008 è stato meno scoppiettante, in una gara più contratta dove hanno prevalso i nervi e la continuità tattica dei biancocelesti. Il 433 di Procopio, nonostante i numerosi interpreti diversi rispetto alla scorsa stagione, ha dato continuità al lavoro fatto da mister Gonini, trasmettendo ai ragazzi principi di gioco similari e senza grandi stravolgimenti. La Roma, invece, è sembrata patire un modulo non troppo congeniale agli interpreti in campo, apparsi troppo limitati in alcuni frangenti tattici. Situazione evidente nel numero 7 dei giallorossi, Maccaroni, autentico mattatore la scorsa stagione, libero di attaccare partendo dall'esterno e con continui inserimenti nell'area avversaria, troppo limitato quest'anno in un centrocampo poco mobile e propositivo.