Emmanuel Dade: la scintilla che mancava a questa Inter

L'attaccante nerazzurro stravolge (in positivo) il campionato: contro il Cittadella si procura il rigore dell'1-1, con il Lecco invece sigla una strepitosa doppietta.
29.02.2024 19:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
sito: www.inter.it
sito: www.inter.it

C'è una nuova capolista nel girone A: è l'Inter di Simone Fautario, che col poker rifilato al Lecco e la successiva sconfitta del Milan a Udine, è salita in cima alla classifica, portandosi a +1 proprio sui rossoneri e l'Atalanta. 

Decisivo nelle ultime settimane Emmanuel Dade, attaccante classe 2009, che nella trasferta di Cittadella si è procurato un calcio di rigore, fondamentale per riaprire la partita, mentre contro il Lecco ha trascinato la propria squadra con una strepitosa doppietta. Protagonista già gli anni scorsi con la maglia dell'Inter, in particolar modo nelle competizioni nazionali e non (citiamo ad esempio il torneo mondiale Manlio Selis, conquistato dai nerazzurri, nel quale Dade chiude da capocannoniere), durante l'attuale stagione sta cercando di trovare sempre più spazio nei meccanismi di gioco di mister Fautario, che ha quasi sempre fatto ricorso fin qui al 4-3-1-2. Le soluzioni in attacco sono diverse, tutte di grandissimo valore: Gjeci (aggregato anche in Under 16), Calò, Salviato, Piva ed eventualmente Carboni, che può agire inoltre come trequartista o esterno offensivo.

Un reparto di qualità, sul quale il tecnico nerazzurro - campione d'Italia in carica - punterà sicuramente per "proteggere" il primo posto in classifica.