Bottalico guida la rimonta del Lecce: la Lazio si deve accontentare del pari

I giallorossi escono imbattuti dal difficile campo del Green Club grazie alla doppietta del centravanti scuola Levante Azzurro
28.02.2024 11:00 di Rosario Buccarella   vedi letture
Lecce-Roma (esordio Bottalico)
Lecce-Roma (esordio Bottalico)

Lo scorso anno la sfida tra le Under 15 di Lazio e Lecce era finita col punteggio di 2-2. La formazione allenata all’epoca da Luca Renna strappò il primo punto stagionale in una partita in cui venne fuori il talento di Andrea De Paolis (presente poi nella successiva edizione dell’Almanacco LGI ed autore di una grandissima prodezza che valse il pari). Anche in questa occasione il risultato è stato il medesimo ed un calciatore giallorosso si è messo in luce. Questa volta è stato il turno di Marco Bottalico, un profilo già rientrato all’interno dei radar LGI nel corso della stagione 21-22.

C’era infatti stato modo di incrociare sul campo Bottalico nella settima edizione, svoltasi nel settembre 2021, del Memorial Davide Nuzzo, in cui il nostro staff fu media partner del torneo. Terminale offensivo del Levante Azzurro nella competizione, aveva rubato l’occhio al punto da raccogliere informazioni ben precise sul suo percorso calcistico e sulle sue qualità umane. Iniziato all’età di 4 anni il suo percorso nella società barese, con cui ha compiuto tutta la trafila fino al recentissimo approdo nell’ultima sessione di mercato invernale nel Lecce per disputare con l’Under 15 il suo primo campionato nazionale, si è da subito dimostrato esuberante sia caratterialmente che calcisticamente. Allo stesso tempo ha sempre fatto gruppo nello spogliatoio e, sul campo, quando ha affrontato allenamenti e partite con l’atteggiamento giusto ha rappresentato un punto di riferimento per i propri compagni.

Sul piano tecnico-tattico è dotato di un gran tiro di sinistro e tempi di smarcamento di primo piano. Caratteristiche che hanno convinto il Lecce a puntare su di lui in questa seconda parte di stagione per avere un’alternativa in più in attacco da proporre al tridente composto da Persano e Serra sulle corsie esterne e Felice al centro dell’attacco. Inserito gradualmente nello scacchiere tattico di Ernesto Javier Chevanton, Bottalico si è preso la scena nell’ultimo weekend siglando le due reti che hanno consentito ai giallorossi di rimontare l’iniziale svantaggio di 2-0 e fissare il risultato sul definitivo 2-2. Sfruttata al massimo la possibilità che gli è stata concessa, il prossimo passo per confermare quell’ottima impressione che ci aveva lasciato ai tempi degli esordienti Under 13 del Levante sarà quello di trovare continuità.