L'Empoli replica "Benvenuti al Nord" con Lauricella e Rossetti

I due ragazzi proveniente dal Sud Italia sono stati grandi protagonisti nell'ultima importante vittoria contro la Roma.
01.03.2024 17:45 di Enrico Signorini   vedi letture
Lauricella  Rossetti
Lauricella Rossetti
© foto di Enrico Signorini

Lunedì scorso al “Centro Sportivo Monteboro” l'impresa di giornata l'ha firmata certamente l’Empoli, che battendo 2-0 in casa la Roma si proietta come inseguitrice della ormai lanciata Fiorentina. Occasione sprecata per la compagine capitolina, che incassa la seconda sconfitta (la prima contro la Fiorentina) in campionato e si ferma a 4 vittorie consecutive. La classifica parla chiaro: la Fiorentina è la squadra da battere per vincere il Girone C. L’Empoli è riuscita a sconfiggerla ad inizio mese, battendola 4-1 (unica sconfitta dei Viola), ma i 9 punti di vantaggio sulla seconda, sembrano lasciare serena la squadra di Marco Capparella.

“Benvenuti al Nord”, film di grande successo in Italia, lunedì è sbarcato ad Empoli, poiché entrambe le reti sono state realizzate da giocatori provenienti dal meridione: Sicilia e Campania. La prima, di Giovanni Lauricella, premiato a fine match come MVPlayer LGI: ricorda Carlo Parola che, con l'iconica rovesciata, diventò simbolo delle figurine Panini. La seconda invece, sempre di pregevole fattura, l’ha realizzata di testa Maurizio Rossetti con un gol alla Roberto Muzzi.

Entrambi i ragazzi oggi vivono all’interno del centro sportivo di Empoli “L’isola Felice dei Ragazzi”, dove sono seguiti sia calcisticamente che scolasticamente, potendo dunque raggiungere grandi risultati come lo fecero, a loro tempo, Ricci, Asllani, Viti e Baldanzi e più indietro Birindelli, Montella, Galante e Di Natale, per citarne alcuni. Il “Siculo” Giovanni, che è arrivato la scorsa estate dal Fair Play Messina, ha già realizzato tre gol in questo campionato contro Salernitana, Lazio e Roma. Mentre lo “scugnizzo” Maurizio è arrivato nel 2021 dalla Real Casarea, squadra di Casalnuovo di Napoli, da cui proveniva anche il terzino sinistro Michele Tempre classe 2006, oggi in forza all’Under 18.

Il prossimo incontro è la trasferta ad Ascoli, fanalino di coda del campionato. Una partita che pare agevole sulla carta, ma che i ragazzi di Andrea Filippeschi staranno attenti a non sottovalutare.