Liberali, Ossola, Comotto e non solo: tutti i segreti di questo Milan straripante

Dominio rossonero: una sola sconfitta e tanto spettacolo. La perseveranza della capolista che pian piano vede sempre più vicina la vittoria del girone.
28.02.2024 09:30 di Andrea Mariani   vedi letture
©️Instagram/mattia_liberali__
©️Instagram/mattia_liberali__

Il Milan di mister Renna si ritrova capolista del girone B con la bellezza di 50 punti, 16 vittorie, due pareggi e una sola sconfitta, a +12 dai rivali nerazzurri attualmente secondi.

Il dato incredibile di questa squadra sono i gol fatti, ben 57: una media di 3 reti a gara. Due classe 2008 ricoprono il ruolo di assoluti protagonisti: Simone Lontani e Christian Comotto, rispettivamente la punta e la mezzala della squadra, che seppur da sotto età spiccano in ogni partita a suon di gol e assist. Impossibile non soffermarsi, inoltre, sul talento varesino Lorenzo Ossola, altro bomber dei rossoneri che ha da poco firmato il suo primo contratto da professionista. Ultimo, ma non per importanza, Mattia Liberali, probabilmente il più talentuoso della rosa: sedicenne brianzolo ormai conosciuto alla perfezione anche dalla Primavera di Ignazio Abate. Elemento importante per la "quasi" imbattibilità (fino ad oggi) è sicuramente l'unione del gruppo e la solidità difensiva, garantita ad ogni partita dal capitano, Federico Colombo, e il suo compagno di reparto Luca Del Forno, che difendono la porta insieme al numero uno Alessandro Longoni.

Una squadra ricca di giovani promesse che Renna sta crescendo al meglio e, settimana dopo settimana, non smette di stupire, dominando anche le partite più difficili. Un esempio? Il derby vinto 4-0 al Vismara.

La parola chiave di questo organico è costanza: la concentrazione va mantenuta per tutti i 90 minuti, perchè qualche disattenzione può ribaltare (da un momento all'altro) le sorti di una gara. Concetti ormai appresi da tutti quanti i giocatori della squadra capolista, chiaramente candidata alla vittoria dello scudetto.