Eravamo LGI: Stephan El Shaarawy

Per la settima puntata della nostra rubrica, 'il Faraone' ci spiega cosa significhi veramente il progetto de La Giovane Italia.
01.12.2023 13:15 di Matteo Vigliotti   vedi letture
Eravamo LGI: Stephan El Shaarawy

"Lui è così. Sembra che sia al di fuori della partita e invece quando decide di determinare, parte e fa male". Così ha avuto inizio la carriera di Stephan El Shaarawy, seguito e coccolato dalla redazione LGI fin dai primissimi calci al pallone, che per lui ha lo stesso peso trasudante di passione sia che si tratti di accompagnarlo con il piede nelle giovanili del Genoa, sia con addosso maglie prestigiose (vedasi Roma e Nazionale). 

Lo stesso attaccante è consapevole di quanto sia impervia la strada che porta all'informazione sui talenti militanti negli Under: "Raccontare i giovani calciatori italiani, soprattutto oggi, è sempre più difficile. Quello che occorre è competenza, onestà e pazienza. La Giovane Italia sa fare esattamente questo, in modo originale, con un percorso di crescita partito anni fa sempre con una linea concentrata sulla credibilità".

E se la nostra rubrica su Sky Sport mostra le gesta tangibili di tantissimi calciatori del futuro, è nell'Almanacco in cui si ritrovano grandi campioni come Caldirola, Magnanelli, Pellegrini, Destro e molti altri. Tutti accomunati da un sogno che è divenuto professione, con l'augurio che i giovani di oggi possano in primis divertirsi e poi eguagliare le loro imprese nel rettangolo verde.