Il Modena degli ex LGI complica i piani del Venezia

I gol di Gerli e Palumbo, entrambi presenti nelle scorse edizioni del nostro Almanacco, permettono ai gialloblu di conquistare un punto prezioso.
21.02.2024 11:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
©️Instagram/modena_fc_official
©️Instagram/modena_fc_official

Il Modena ferma la corsa del Venezia, che dopo la netta vittoria contro il Sudtirol di due settimane fa, nello scorso weekend non è andato oltre il 2-2 tra le propria mure amiche. Ora la squadra allenata da Paolo Vanoli si ritrova in quel "gruppetto" a 45 punti, insieme a Como e Palermo, mentre la Cremonese (seconda) ha raggiunto quota 46 col pareggio di venerdì sera con l'Ascoli. 

A complicare i piani del Venezia, che continua a puntare con decisione alla promozione in Serie A, ci hanno pensato... due ex LGI. Il primo è Fabio Gerli, finito sull'Almanacco in ben tre edizioni, dal 2013 al 2015. In quel periodo vestiva la maglia dell'Entella e a soli 16 anni (i 17 li avrebbe compiuti due mesi dopo) debutta in Prima Squadra nel primo turno di Coppa Italia (Serie C) contro il Viareggio. L'esordio in campionato arriva invece qualche stagione dopo, precisamente nella 2015/2016, dove parte titolare già alla prima giornata contro il Cesena in Serie B. Convocato anche in Nazionale, in particolar modo in Under 19 e Under 20 con Alessandro Pane e Alberico Evani come ct. 

Il secondo protagonista del match è un altro classe '96: Antonio Palumbo. Lo ricordiamo sul nostro Almanacco nelle edizioni del 2014 e 2015, anni in cui fece la differenza nella Ternana Primavera allenata da Roberto Borrello, salvo poi venir aggregato alla Prima Squadra (che anche a quel tempo disputava la Serie B) nella stagione successiva. Tra i suoi tanti traguardi raggiunti, menzioniamo l'unica presenza nella massima categoria: era il 2 ottobre 2020 e Palumbo fece l'ingresso in campo nella gara tra Fiorentina e la "sua" Sampdoria, subentrando ad Ekdal nei minuti finali. 

Due volti noti, dunque, in casa LGI e dei quali torniamo a parlarvi con grande piacere, dopo essere stati i primi a raccontarvi delle loro prodezze già 10 anni fa.