Matteo Gobbo: la dimostrazione reale di chi "non molla mai"

Il difensore centrale (e capitano) dell'Arzignano di Saviolo è stato grande protagonista nell'ultimo 3-3 contro la Pro Sesto.
25.03.2024 10:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
www.arzignanovalchiampo.it/
www.arzignanovalchiampo.it/

Il pareggio pirotecnico tra Pro Sesto e Arzignano Valchiampo del weekend appena trascorso ha messo in evidenza, oltre che un buon gioco espresso da entrambe le squadre, anche l'opportunità di notare qualche profilo interessante in chiave "calcio giovanile". Tra questi non possiamo non menzionare Matteo Gobbo, difensore centrale classe 2005 e capitano della formazione allenata da Nicola Saviolo che, nonostante l'inferiorità numerica per più di 45 minuti, è riuscita ad ottenere un punto prezioso in classifica, sfiorando anche l'impresa della vittoria. 

Come dicevamo, Gobbo è stato uno dei migliori in campo del match, nonchè grande protagonista con la rete siglata per il momentaneo 2-0: un'errata respinta di Bove, portiere della Pro Sesto, ha permesso al difensore di ribadire efficacemente in rete. Ha lottato su ogni pallone, ha comandato la propria retroguardia e sotto una pioggia che, inevitabilmente, ha condizionato l'ultima parte di gara, possiamo affermare che è stato anche uno degli ultimi a mollare e gettare la spugna, anche quando l'inerzia pendeva dalla parte dei padroni di casa.

Insomma: un leader che tutti gli allenatori vorrebbero e su cui (ne siamo convinti) mister Saviolo continuerà a puntare in vista delle prossime settimane.