Una giovane Pergolettese rialza subito la testa e continua a non porsi limiti

I gialloblu sono la rivelazione del campionato e il successo (in rimonta) contro il Lecco ne è solamente l'ennesima conferma.
08.02.2024 20:30 di Andrea Ceresara   vedi letture
Una giovane Pergolettese rialza subito la testa e continua a non porsi limiti

Nella diciassettesima giornata del girone A, la Pergolettese, proveniente da una sorprendente sconfitta in casa del Fiorenzuola, ha ospitato il Lecco, reduce da uno 0-2 casalingo a favore della Pro Sesto.

I padroni di casa hanno faticato nella prima parte dell'incontro, andando persino in svantaggio, ma verso il finire del primo tempo sono riusciti a pareggiare e nella ripresa hanno completato l'opera realizzando il definitivo 2-1, che ha riportato al successo la formazione di Mister Serafini. Questa vittoria è solo l'ennesima conferma della formazione gialloblu che, ad inizio stagione, da neopromossa, aveva ben altre ambizioni mentre oggi è saldamente al secondo posto, distante solo 5 lunghezze dal Modena capolista.

A stupire è la fiducia nei giovani. Nell'ultima partita infatti, la Pergolettese ha schierato titolari il terzino destro classe 2007 Matteo Lecchi e il difensore centrale 2008 Francesco Vanazzi. La squadra ha molte armi su cui può contare: oltre al protagonista di giornata Gabriele Daniele West (abbiamo già parlato di lui recentemente), ha possibilità di puntare anche sulla classe e la fantasia del proprio numero 10 Leonardo Raimondi e del capocannoniere Gabriel Sartori, che ha già esordito tra i grandi.

Nella vittoria sul Lecco si è vista una formazione molto solida ed unita: non è un caso, infatti, la splendida prova tra i pali del portiere Sebastiano Dordoni al suo esordio in categoria, che ha sostituito Filippo Doldi convocato in Prima Squadra. L'estremo difensore ha dimostrato una grande sicurezza alla guida del reparto difensivo e una prestazione solida, che lancia un forte messaggio di fiducia verso il futuro.