La top 11 della classe 2003 nella nuova edizione del nostro almanacco

Ultima categoria di cui stiliamo l'undici ideale dopo aver sondato per le precedenti annate i nostri utenti di Instagram.
14.10.2023 15:00 di Rosario Buccarella   vedi letture
La top 11 della classe 2003 nella nuova edizione del nostro almanacco

Continua la marcia d’avvicinamento all’uscita del dodicesimo volume che quest’anno racchiuderà i migliori talenti italiani nati dal 2003 al 2008. Concludiamo la promo dedicata alla classe maggiormente “in vista” stilando l’undici ideale di un’annata destinata a fare grandi cose negli anni a venire, come ampiamente dimostrato dallo splendido Mondiale Under 20 giocato dalla formazione di Nunziata che ha per altro dovuto rinunciare a validissimi elementi impegnati con i rispettivi club nel rush finale della loro prima vera stagione tra i professionisti.

Difende i pali della nostra formazione, il miglior portiere del sopracitato Mondiale: Sebastiano Desplanches. L’estremo difensore, ora secondo di Mirko Pigliacelli a Palermo, si è guadagnato a pieno titolo il riconoscimento nella manifestazione e la chiamata in una piazza di Serie B decisamente ambiziosa. Doverosamente presente anche il capitano, nonché autentico jolly tattico degli azzurrini Samuel Giovane, alla sua seconda stagione di fila in cadetteria con la maglia dell’Ascoli (in cui si trova in prestito biennale). Non hanno invece preso parte alla manifestazione, in quanto impegnati con Atalanta e Verona ad inseguire rispettivamente gli obiettivi di qualificazione europea e salvezza, Giorgio Scalvini e Diego Coppola. L’ingresso in top 11 per presidiare il centro della difesa spetta però di diritto ad una potenziale coppia della prossima Nazionale Under 21 (già saggiata dall’atalantino nel corso dell’ultimo europeo).

Stessa “sorte” di questi ultimi è toccata anche a due centrocampisti con velleità azzurre nell’immediato futuro. Sia Fabio Miretti che Giovanni Fabbian, hanno infatti dovuto rinunciare al Mondiale. Il primo dopo aver chiuso il suo primo campionato di Serie A con la maglia della Juventus è volato in Francia per disputare l’europeo Under 21, il secondo si è messo a disposizione della Reggina anche in post season. La mezzala scuola Inter ha infatti giocato splendidamente in Serie B trascinandola fino al primo turno playoff. È stato invece il miglior marcatore dell’Italia, nonché dell’intera manifestazione, Cesare Casadei che con 7 gol all’attivo nell’ultimo Mondiale Under 20 ha ribadito di non aver bisogno di particolari presentazioni. Altri elementi di fondamentale importanza per il centrocampo di Nunziata sono stati inoltre Matteo Prati, autentica rivelazione della passata stagione in cui ha coronato una cavalcata partita dai dilettanti nel giro di poco più di un anno, e Mattia Zanotti, ora in prestito al San Gallo in Svizzera per trovare continuità in una prima squadra.

Pochi dubbi, infine, nel reparto avanzato. Tommaso Baldanzi, al centro del progetto tecnico dell’Empoli fin dalla stagione passata, agisce dietro la punta Wilfried Gnonto, a sua volta cardine del Leeds in Premier League. I due calciatori rappresentano quanto di meglio possa offrire in attacco la classe 2003, un’annata che a giudicare dai ragazzi oggi impiegati in pianta stabile in una prima squadra di Serie A promette di garantire (finalmente) un ricambio generazionale di primissima qualità.