Triestina, dimenticare il ko con l'Albinoleffe e ripartire da una certezza: Enrico Celeghin

Nonostante la doppietta del centrocampista ex Como e Renate, la squadra di Attilio Tesser non è riuscita a conquistare i tre punti contro i bergamaschi.
18.01.2024 12:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
©️Instagram/celeghinenrico
©️Instagram/celeghinenrico

La Triestina getta al vento l'occasione di scavalcare il Padova al secondo posto e avvicinarsi contemporaneamente al Mantova - fermate entrambe sul pareggio - facendosi incredibilmente rimontare dall'Albinoleffe con Longo e la doppietta di Zoma.

Un risultato totalmente inaspettato, soprattutto per quanto visto nei primi 45 minuti. I due gol di Enrico Celeghin sembravano poter indirizzare la gara sui giusti binari, ma la rete pochi secondi dopo dei bergamaschi e la loro convincente reazione nella ripresa, hanno permesso di completare questo clamoroso ribaltone. 

Da celebrare, comunque, l'ottima prova del centrocampista ex Como e Renate, andato vicinissimo addirittura alla tripletta personale, con il salvataggio sulla linea da parte di un avversario. Applausi meritati per l'ex LGI, presente sul nostro Almanacco in ben due edizioni: 2014 e 2015. Il riferimento è ovviamente al suo passato nelle giovanili dell'Inter, dove si mette in mostra nelle varie categorie e sfiora inoltre la vittoria del campionato Under 17 con la squadra di mister Corti, sconfitta in finale dall'Atalanta. In campo durante quella partita, giocatori attualmente in Serie A come Bastoni, ColpaniPinamonti.

I trofei da "aggiungere in bacheca" arriveranno solamente qualche anno dopo: nella stagione 2017/2018 conquista la Coppa Italia con il Torino Primavera, mentre a maggio 2021 ottiene la promozione in Serie B con la maglia del Como. 

Celeghin, compagni e tutto lo staff tecnico dovranno velocemente dimenticare quanto accaduto lo scorso weekend per ripartire, ancora più determinati, con l'obiettivo di vincere la prossima gara, ovvero: la delicata sfida contro la Pro Vercelli.