Un altro anno da protagonista: l'Empoli vola a +11 con la coppia Zanaga-Busiello

Presenti entrambi nell'ultima edizione del nostro Almanacco, i due giovani talenti azzurri hanno deciso con una doppietta l'ultima gara contro il Bari.
07.02.2024 19:45 di Stefano Rossoni   vedi letture
©️Instagram/_iamedoardozanaga_
©️Instagram/_iamedoardozanaga_

Dopo una stagione (quella 2022/2023) quasi perfetta, sono ancora loro i protagonisti. L'Empoli continua a dominare il proprio campionato, come evidenziato dai ben 11 punti che la separano dalla seconda in classifica, ovvero il Frosinone, sconfitto nell'ultimo turno dall'Ascoli. Un cammino simile a quello intrapreso l'anno scorso in Under 15, definito in precedenza "quasi perfetto" per il mancato lieto fine, vista la sconfitta ai calci di rigore contro l'Inter. 

Tutti si augurano, ovviamente, che l'esito della stagione in corso possa essere diverso, perchè sì: come 8 mesi fa, l'Empoli rimane la favorita per lo scudetto. La squadra allenata, ora, da Davide Moro è ripartita dai "soliti" protagonisti, tra cui Edoardo Zanaga e Danilo Busiello, autori entrambi di una doppietta nell'ultima straordinaria vittoria (4-2) contro il Bari. Due volti noti in casa LGI, essendo infatti finiti sulle pagine del nostro Almanacco durante l'ultima edizione, pubblicata solamente qualche mese fa. 

Edoardo Zanaga è un centravanti moderno, abile nel gioco spalle alla porta e nell'attacco dello spazio; presenta tutte le caratteristiche del puro finalizzatore ma è in grado, allo stesso tempo, di dialogare molto bene con i compagni di squadra. Vede la porta come pochi, lo ha dimostrato la scorsa stagione sia con l'Under 15 che in Under 16, formazione a cui è stato aggregato dopo i primi mesi con mister Filippeschi. Le sue prestazioni non sono passate chiaramente inosservate a Massimiliano Favo, a quel tempo ct dell'Italia Under 15, che decise di convocarlo per alcuni impegni della Nazionale. Sulla nostra scheda tecnica, presente come già detto sull'Almanacco (link a fine articolo per acquistare il prodotto), abbiamo deciso di inserire un nome tutt'altro che banale sulla sezione "chi ci ricorda": Ciro Immobile, un attaccante che per anni ha trascinato le proprie squadre, soprattutto, a suon di gol. Il nostro augurio, con le dovute proporzioni, è che Zanaga possa guidare l'Empoli - allo stesso modo - verso risultati importanti grazie a innumerevoli reti e ottime prestazioni. 

Danilo Busiello è un dieci di assoluto valore, probabilmente il migliore nel suo ruolo di tutta la categoria. Spiccano, senza dubbio, le importanti doti tecniche e la tranquillità con cui gestisce il pallone in ogni momento della gara, quasi fosse un veterano. Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose della squadra, vede linee di passaggio complicatissime e serve palloni illuminanti ai compagni. Decisivo in fase realizzativa, proprio come dimostrato sabato contro l'Ascoli, risulta inoltre prezioso durante la fase di non possesso, dove legge con attenzione le varie situazioni di gioco, riuscendo a recuperare un buon numero di palloni a partita. Anche lui convocato da Favo nella scorsa stagione, ma è con Zoratto (ct dell'Italia Under 16) che arriva la "svolta", evidenziata dal gol all'esordio contro l'Inghilterra. Il "chi ci ricorda" fa riferimento, in questo caso, a un ex Juve e Nazionale, Sebastian Giovinco: un giocatore che, nonostante si sia allontanato presto dal calcio europeo, ha dimostrato qualità incredibili nelle sue esperienze in Italia. La nostra speranza è che possa rivivere le stesse emozioni di chi, durante il suo percorso di settore giovanile, ha conquistato campionato, Coppa Italia e Supercoppa con la Primavera. Oltre, chiaramente, a centrare l'obiettivo più importante di tutti: raggiungere la Serie A.