Milan, emergenza porta contro la Juve. Ghisoni: "Mirante? Io avrei una suggestione..."

Il nostro direttore è intervenuto durante l'appuntamento con Maracanà per parlare del big match di domani sera.
21.10.2023 11:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
Milan, emergenza porta contro la Juve. Ghisoni: "Mirante? Io avrei una suggestione..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Durante la puntata di Maracanà, Paolo Ghisoni è intervenuto per approfondire alcune tematiche relative al calcio italiano.

Il weekend di campionato sta per iniziare e le maggiori attenzioni sono rivolte sul big match tra Milan e Juventus, in programma domani sera a San Siro. Entrambe le squadre dovranno fare i conti con alcuni indisponibili. I bianconeri saranno privi di Danilo, oltre che di Pogba e Fagioli squalificati; in casa rossonera pesano invece le assenze di Theo Hernandez, Maignan e anche di Sportiello, che sarebbe stato invece titolare proprio per sostituire il portiere francese.

Tra i pali ci sarà molto probabilmente Antonio Mirante, ma il direttore de La Giovane Italia ha proposto un altro nome: "Avrei una suggestione. Considerato che Donnarumma ha fatto l'esordio a 16 anni, dopo Mirante nelle gerarchie credo ci sia Nava, figlio di Stefano. Prima si scherzava su Giroud (in merito al suo intervento finale in Genoa-Milan), ma per quel poco che ho potuto vedere il ragazzo, specialmente in Youth League, posso dire che è un elemento valido. Ricordo che anche Buffon esordì contro il Milan... e fu un debutto piuttosto fortunato. Ora, chiaramente sono suggestioni, però visto che Mirante non gioca da diverso tempo, non sarebbe così "irreale" come opzione".

"Cito anche un altro grande esempio - ha proseguito Ghisoni nel suo intervento - Diversi anni fa, Lehmann era il primo portiere e capitò che si infortunasse. Rossi, invece, fece quel gesto di reazione dopo un calcio di rigore e venne squalificato. Il terzo portiere era Abbiati. Un giovane Abbiati che, però, fu determinante nella vittoria del campionato, con le super parate compiute a Perugia. Aggiungo che era il secondo portiere di Gatta al Monza, con il papà che si lamentava del suo poco utilizzo già nella stagione precedente. Dopo quell'opportunità, presa al volo, Abbiati non era più uscito dai pali”.