Paolo Ghisoni: "Al Milan di Pioli manca la matrice italiana"

Il nostro direttore è stato ospite durante la puntata di Maracanà per parlare delle principali tematiche relative alla Serie A e al calcio giovanile.
01.03.2024 09:30 di Stefano Rossoni   vedi letture
Paolo Ghisoni: "Al Milan di Pioli manca la matrice italiana"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Il Milan scende in campo questa sera per dare continuità alla prestazione contro l'Atalanta dove, nonostante non siano arrivati i tre punti, è stata considerata da molti come una delle partite migliori di quest'anno da parte dei rossoneri.

Ma perchè il Diavolo ha faticato così tanto, durante l'attuale stagione (e non solo), a esprimere un bel gioco e ritrovarsi lì a lottare per lo scudetto? Paolo Ghisoni, direttore de La Giovane Italia, oltre ai vari infortuni, i tanti gol subiti e i derby persi, ha voluto citare un altro aspetto, molto importante: "Non va sottovalutata la matrice italiana - ha esordito nel suo intervento a Maracanà - Il Milan andava in una direzione che, fino a poco tempo fa, portava a investire su giocatori italiani, giovani e non. L’Inter lo sta facendo e finalmente l’hanno capita, così come la Juve. Non parliamo di profili top, che possano trascinare da soli una squadra, ma che abbiano comunque la capacità di essere un esempio. Gatti magari, anni fa, avrebbe fatto pochi minuti nella difesa della Juve, però ora incarna un determinato spirito, come abnegazione e resilienza".

"Aggiungo un altro fattore. Maldini è stato etichettato a lungo come non capace di tornare come dirigente perchè non aveva doti a quel livello. Bene, ora mi spiegate le qualità di Ibrahimovic in questo ruolo?".