Scalvini più Ruggeri: la "Dea italiana" incanta in Europa

L'Atalanta conquista altri tre punti e ora guida, in solitaria, il girone D. I due difensori grandi protagonisti del match.
06.10.2023 11:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
Scalvini più Ruggeri: la "Dea italiana" incanta in Europa
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

L'Atalanta vince contro lo Sporting Lisbona in Europa League e lo fa con una prestazione maiuscola. Dopo la vittoria di qualche settimana fa contro il Raków Częstochowa, i nerazzurri di Gasperini hanno conquistato altri tre punti contro i portoghesi, primi nel loro campionato. Ora la classifica del girone D vede la Dea a punteggio pieno, a quota 6 punti, Sporting Lisbona e Sturm Graz - prossima avversaria - a 3 e ultima a 0 la squadra polacca. 

Una vittoria molto "italiana", considerati i protagonisti di questa fantastica notte. A partire da chi ha sbloccato il risultato, ovvero Giorgio Scalvini, difensore che, a volte diamo per scontato, ma non ha ancora compiuto 20 anni. Garantisce affidabilità e grande tranquillità al reparto, proprio come un veterano, e non disdegna le incursioni verso la metà campo avversaria, proprio come dimostrato in occasione dell'1-0. L'assist è sempre di un italiano: Davide Zappacosta, un vero e proprio treno sull'out di destra. Incontenibile palla al piede, corre e non si stanca mai sulla propria fascia di competenza, creando parecchi grattacapi ai suoi "rivali" in corsia: lo sanno bene Nuno Santos e Matheus Reis, che hanno faticato a contenere le sue giocate.

Non che sull'altra fascia Fresneda se la passasse meglio...

Eh già, perchè sulla corsia opposta c'era un altro scomodo cliente per i portoghesi: Matteo Ruggeri. Forse la sorpresa più bella di questo inizio di stagione per l'Atalanta. Ritornato in estate a Bergamo dopo il prestito alla Salernitana, l'esterno nerazzurro classe 2002 è riuscito a scalare le gerarchie del tecnico, superando un giocatore come Bakker che, almeno sulla carta, partiva come titolare in quella posizione. Eppure, Ruggeri è stato molto bravo a convincere Gasperini nella tournèe estiva, riuscendo subito ad incidere in campionato nella gara contro il Sassuolo, sfornando uno splendido assist per De Ketelaere. Ieri il passaggio decisivo per il suo gol è arrivato da un "cioccolatino" di Lookman, che lo ha messo nelle migliori condizioni per concludere a rete. Dopo un'iniziale respinta di Adàn, è arrivato successivamente il tap-in vincente. 

Una Dea che incanta in Europa, notizia che fa sempre piacere, ma ancor di più se i protagonisti della notte di Lisbona sono due italiani. Tra l'altro, ex LGI... con numerose presenze sul nostro Almanacco.