La Fiorentina presenta il Viola Park, un centro sportivo veramente all'avanguardia

La partita tra toscani e salentini, andata in scena nell'ultimo weekend, è stata anche l’occasione per ammirare il nuovo "capolavoro" viola.
12.10.2023 13:00 di Laerte Centini   vedi letture
La Fiorentina presenta il Viola Park, un centro sportivo veramente all'avanguardia

La Fiorentina ha sconfitto il Lecce (2-1) nell'ultimo turno di campionato con una prestazione convincente e le reti di Fortini e Pisani, autore del gol decisivo dopo il momentaneo pareggio salentino di Pacia.

Nell'occasione, oltre a seguire l'evento in "senso stretto", abbiamo potuto apprezzare il nuovissimo centro sportivo dei toscani. Il Viola Park è da questa stagione la casa ufficiale del settore giovanile gigliato. Attorno a questo centro sportivo all’avanguardia, converge tutta l’attività calcistica del club viola: dal settore giovanile, appunto, fino alla prima squadra maschile e femminile.

Una “milestone” fondamentale raggiunta dal club toscano, che impatta positivamente anche sulla crescita dei propri ragazzi. In Italia c’è un disperato bisogno di strutture di questo tipo: va dato dunque merito alla progettualità di questa società. Il Viola Park si ispira ai centri sportivi dei maggiori club europei, può vantare 10 campi regolamentari e 2 mini-stadi dove si disputano gli incontri di Primavera, Fiorentina femminile e settore giovanile. Oltre ai campi da gioco ci sono palestre, aree per attività collaterali, alloggi, uffici e 6 padiglioni, di cui uno completamente dedicato ai giovani. Una struttura di questo livello funge da volano per il settore giovanile, in quanto permette ai ragazzi di allenarsi nelle migliori condizioni possibili, a fianco dei “grandi” della prima squadra, creando anche un senso di appartenenza e condivisione. All'interno del centro sono poi presenti gli uffici del club e un Media Center. Tutto questo immerge i ragazzi in un clima di “professionalità” positiva, che non può non incentivarli ad allenarsi con serietà ed impegno.

Un plauso, dunque, alla Fiorentina ed un auspicio che questo “gioiello” rimanga fruibile non solo ovviamente per i tesserati del club, ma anche dagli addetti ai lavori e dal pubblico, perché riteniamo che le eccellenze sia giusto e bello condividerle per la crescita di tutto il movimento.