La prima volta non si scorda mai: Fabio Rispoli debutta in Serie B

In occasione di Como-Spezia, gara stravinta dai padroni di casa, il giovane trequartista è subentrato a Bellemo nei minuti finali, coronando il suo sogno.
16.01.2024 14:30 di Stefano Rossoni   vedi letture
La prima volta non si scorda mai: Fabio Rispoli debutta in Serie B

Il 2024 non poteva iniziare con una prestazione migliore per il Como, che nello scorso weekend ha inflitto un sonoro 4-0 allo Spezia. Seconda vittoria consecutiva, dunque, per i lombardi, che salgono a quota 38 punti a pari merito col Venezia e si avvicinano, a sole 4 lunghezze, al Parma capolista, fermato in casa dall'Ascoli. 

Tra le note positive dell'ultimo sabato di Serie B, come la straordinaria prestazione di Da Cunha e la terza rete di fila (dopo Palermo e Cosenza) per Cutrone, vogliamo oggi celebrare il debutto tra i professionisti di un ragazzo che, in questi anni di settore giovanile, si è distinto per le ottime qualità (tecniche e non solo) messe in evidenza nei diversi campionati Under. Stiamo parlando di Fabio Rispoli, trequartista classe 2006, subentrato a Bellemo nei minuti finali contro lo Spezia. Un'emozione unica per chi, come lui, vive per il calcio e sognava da anni questo momento. 

Sul nostro sito vi abbiamo raccontato, in numerose occasioni, delle sue prodezze. Basti pensare al nostro primissimo articolo, datato 20 ottobre 2021, che qui vi lasciamo: https://www.lagiovaneitalianews.it/under-16/doppio-assist-e-partita-da-10-rispoli-fa-volare-il-como-22946. In questo pezzo, esaltiamo la grande prestazione offerta contro la Sampdoria Under 16, gara nella quale ha trascinato il Como con giocate di altissimo livello. Ma possiamo citarvi altri esempi: quando fu premiato come MVPlayer LGI in Como-Monza della scorsa stagione, così come nella sfida con il Venezia di inizio campionato. 

Insomma: su Fabio Rispoli vi abbiamo sempre detto molto, come giusto che sia, considerato anche l'importante traguardo raggiunto. Ma non finisce qui, perchè nei mesi scorsi abbiamo inoltre deciso di "selezionarlo" - tra i migliori profili della sua categoria - nell'ultima edizione dell'Almanacco.

Un'ulteriore dimostrazione di quanto La Giovane Italia credesse, e creda tuttora, nel suo enorme talento.