Primo gol in B per Marcandalli, il centrale che fa gola alla serie A

Nell'ostica trasferta sul campo della Cremonese a sbloccare il match per la Reggiana è il centrale difensivo classe 2002.
12.02.2024 16:00 di Daniele Burigana   vedi letture
Primo gol in B per Marcandalli, il centrale che fa gola alla serie A

Per la 24a giornata di Serie B la Reggiana di Alessandro Nesta ha fronteggiato la seconda forza del campionato, la Cremonese di Giovanni Stroppa. La partita è terminata 1-1, a sbloccare la sfida è stato Alessandro Marcandelli al suo primo gol in Serie B. La rete è arrivata sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Melegoni, il centrale difensivo classe 2002 è stato bravo a smarcarsi sul secondo palo e con un ottimo colpo di testa spedire in rete. 

Una scalata di categorie, così potremmo descrivere il percorso fin qui di Alessandro. Prodotto del settore giovanile della Giana Erminio, con cui a 18 anni ha anche esordito in Serie C, per poi passare al settore giovanile del Genoa, prima in prestito e poi a titolo definitivo. Con i rossoblu si è prima imposto in Under 18 per poi diventare una colonna portante della Primavera nella stagione 21/22. Lo scorso anno è tornato nuovamente in Serie C, in prestito al Pontedera dove ha totalizzato 27 presenze condite anche da un gol. Quest'anno è salito di un altro gradino nella scalata verso la Serie A, rispondendo alla chiamata della Reggiana in Serie B.

Quale miglior allenatore di Alessandro Nesta per un centrale difensivo come lui? L'ex allenatore del Frosinone ha fin da subito collocato Marcandalli al centro del progetto difensivo, prima come centrale di sinistra nella difesa a 4, adesso come centrale puro nella difesa a 3. Titolare indiscusso, fin qui Alessandro ha collezionato 22 presenze su 24, saltando la sfida con il Parma per squalifica e sedendosi in panchina soltanto in occasione della trasferta con il Sudtirol.

La sua crescita ed evoluzione nell'arco di questa stagione è evidente, consapevole delle grandi capacità fisiche e del discreto bagaglio tecnico, Alessandro sta avendo un ottimo rendimento con la Reggiana, mettendo in evidenza buone capacità nella regia e soprattutto sfruttando egregiamente la struttura fisica sia nel gioco aereo che nella marcatura. Noi di LGI lo abbiamo inserito all'interno del nostro Almanacco nell'edizione 2021/22, paragonandolo a Rugani come tipologia di giocatore. L'obiettivo per lui adesso deve essere quello di continuare a mantenere alto il livello sotto la guida di Nesta per poi puntare ovviamente ad un posto in Serie A la prossima stagione