Marco Tumminello non si ferma più: seconda doppietta consecutiva contro il Messina

Il centravanti del Crotone è partito fortissimo in questo avvio di campionato, siglando ben 6 reti nelle prime 10 giornate.
01.11.2023 10:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
©️Instagram/marcotumminello
©️Instagram/marcotumminello

Marco Tumminello ci ha preso gusto. Dopo la doppietta siglata contro il Giugliano, l'attaccante del Crotone si è riconfermato, segnando due reti anche nell'ultima giornata contro il Messina, che non ha però permesso alla squadra di conquistare la vittoria.

Quattro gol che si vanno ad aggiungere ai due realizzati contro Turris e Taranto, per un totale di sei marcature in dieci partite disputate. Numeri molto interessanti, che il centravanti ex Roma non registrava ormai da tempo. Nella stagione 2019/2020, ad esempio, era partito molto bene con la maglia del Pescara, mettendo a segno ben quattro reti nelle prime cinque gare - considerando Serie B e Coppa Italia - salvo poi rimediare quel grave infortunio che spiacevolmente ricordiamo. E non fu nemmeno il primo...

Marco Tumminello è un ragazzo di cui vi parliamo, con piacere, già da diverso tempo. Nel 2013, infatti, lo inserimmo tra le pagine del nostro Almancco; non l'unica edizione nella quale fu presente in quanto partecipò anche nel 2016 e nel 2017. Erano gli anni del suo periodo alla Roma, dove riuscì a fare la differenza realizzando una quantità incredibile di gol, stagione dopo stagione. Tra i tanti dati che possiamo fornirvi, citiamo il campionato Primavera 2016/2017, nel quale mette a segno la bellezza 19 reti in 18 giornate. Incredibile.

Nel settore giovanile giallorosso vince diversi titoli, quali campionato Under 17 e campionato, Coppa Italia e Supercoppa Primavera, risultando quasi sempre decisivo nei momenti più importanti. Nella fase finale con l'Under 17 sigla una doppietta contro il Milan in semifinale e firma il 2-1 definitivo con l'Empoli; doppietta in semifinale anche l'anno dopo, questa volta contro l'Inter nel campionato Primavera, e altre due reti sempre ai nerazzurri nella gara di Supercoppa. Numeri incredibili per un ragazzo della sua età, che convinsero Rudi Garcia (a quel tempo allenatore della Prima Squadra) a farlo esordire in Serie A non ancora maggiorenne nella partita tra Roma e Chievo Verona. Le sue presenze complessive nella massima categoria, contando ovviamente le gare con Atalanta e Crotone, saranno ben 13 e condite da 3 gol, tutti segnati con la maglia del club calabrese. 

Dopo alcune stagioni non proprio così positive, l'augurio de La Giovane Italia a Marco è che possa ritornare a giocare con serenità, ritrovando quel feeling per il gol che lo ha sempre contraddistinto e che, in questo avvio di campionato, ha già fatto intravedere.