L'Atalanta ha cambiato marcia... e modulo: Lorenzi ridisegna la sua Dea

Un momento di forma davvero positivo per i bergamaschi, che nell'ultimo turno di campionato hanno inflitto un pesante 7-0 al Frosinone.
01.12.2023 10:00 di Mattia Baronio   vedi letture
L'Atalanta ha cambiato marcia... e modulo: Lorenzi ridisegna la sua Dea
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Nel posticipo della decima giornata, l’Atalanta di Stefano Lorenzi ha ottenuto il suo quarto risultato utile consecutivo, battendo il Frosinone con uno schiacciante 7-0. Una partita che poteva risultare insidiosa per i bergamaschi, ma dopo il gol iniziale di Camara è stato tutto fin troppo facile.

Si può dire che la Dea abbia trovato la giusta dimensione e concretezza nei risultati rispetto alle prime sei partite, dove realizzava davvero pochi gol. Fin dall’inizio, il punto forte è sempre stata la difesa: solamente dodici gol subiti, seconda forza in campionato subito dopo il Milan. I problemi in attacco sembrano risolti, soprattutto dopo il passaggio definitivo al 3-5-2 con la coppia Camara-Baldo. Non solo loro due, ma anche negli altri reparti l’Atalanta può vantare giocatori di qualità come Mencaraglia e Gariani a centrocampo, Asiatico e il capitano Ramaj in difesa. Come accennato in precedenza, non è stata un’evoluzione casuale: Lorenzi ha dovuto cambiare ben tre schieramenti diversi, iniziando con il 4-3-3, passando poi al 4-3-1-2, per scegliere infine il 3-5-2 con il quale ha battuto nettamente il Frosinone.

Ora non resta altro che vedere se i nerazzurri avranno la giusta continuità per poter scalare la classifica e puntare alle "zone che contano", ovvero i play-off. Al momento si trovano al settimo posto, senza aver sfruttato ancora il turno di riposo. Prima della sosta natalizia dovranno affrontare tre partite fondamentali contro Hellas Verona, Lecce ed infine il Milan. I presupposti per far bene ci sono: adesso serve dimostrarlo sul campo.