Il Lumezzane si è ripreso in campionato. Cannavò e Parodi decisivi contro la Virtus Verona

La squadra allenata da Arnaldo Franzini è riuscita a reagire dopo un mese di ottobre decisamente negativo: terzo risultato utile consecutivo per i lombardi.
23.11.2023 11:30 di Stefano Rossoni   vedi letture
©️Instagram/fclumezzane
©️Instagram/fclumezzane

Dopo le quattro sconfitte consecutive nel mese di ottobre, il Lumezzane sta attraversando ora un buon periodo di forma, come si evince dal terzo risultato utile consecutivo (il quarto se si considera anche la Coppa Italia) ottenuto sabato scorso contro la Virtus Verona. Protagonisti del match due giovanissimi come Cannavò e Parodi, rispettivamente classe 2000 e 2003, che hanno siglato le reti decisive per conquistare i 3 punti. 

Partiamo dalla fine, ovvero dalla splendida cavalcata di Gianluca Parodi. Una rete impressionante, soprattutto se si considera che quest'azione, in cui recupera palla e si invola (con uno strappo clamoroso) verso la porta avversaria, l'ha compiuta dopo ben 93 minuti di gioco. C'è chi respira a fatica o chi, addirittura, ha i crampi a fine partita: ecco, questo non è il suo caso. Dopo un inizio di stagione passato spesso in panchina, il difensore ex Genoa si sta ritagliando ora uno spazio importante all'interno dello scacchiere di mister Franzini: le ultime quattro partite disputate dal 1' ne sono la prova. 

Kevin Cannavò è diventato, invece, uno dei leader della squadra, soprattutto in questa fase del campionato. Da fine ottobre, infatti, l'attaccante ha trovato la via del gol in ben due occasioni: la prima contro l'Atalanta Under 23, la seconda ovviamente sabato scorso. Su di lui ci sono grandi aspettative, considerato il talento messo in mostra in Serie C e, addirittura, già quando militava nel settore giovanile del Palermo. In quel periodo, che si conclude nel 2019 con il passaggio all'Empoli, Cannavò viene inserito tra le pagine dell'Almanacco de La Giovane Italia in tre edizioni differenti: 2016, 2017 e 2018. A dimostrazione di chi, per primo, si accorse della sua importante qualità. Conquista un trofeo con i rosanero, la Supercoppa Primavera 2, nella quale risulta decisivo con il gol realizzato in finale contro il Novara, e debutta addirittura in Prima Squadra a inizio 2019, nella gara con la Cremonese. Insieme alla partita successiva contro il Foggia, saranno le sue uniche due presenze nel campionato di Serie B.

Due profili molto interessanti, su cui il Lumezzane vuole puntare con decisione per ambire a traguardi importanti in questa stagione.