I due ex LGI Cragno e Cerofolini decisivi nel giovedì sera di Coppa Italia

Entrambi i portieri si sono rivelati fondamentali (con i loro super interventi) per il passaggio del turno delle rispettive squadre.
03.11.2023 13:15 di Stefano Rossoni   vedi letture
I due ex LGI Cragno e Cerofolini decisivi nel giovedì sera di Coppa Italia
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Sassuolo e Frosinone si qualificano agli ottavi di finale della Coppa Italia. Entrambe hanno dovuto faticare, rispettivamente contro Spezia e Torino, rimanendo in campo fino al 120', con i neroverdi che hanno poi chiuso la pratica ai calci di rigore. Decisivi, ai fini del risultato, i due portieri schierati ieri dal 1', ovvero Alessio Cragno e Michele Cerefolini

Il numero uno ex Cagliari ha salvato il match in diverse occasioni. La prima, quella senza dubbio più importante, avviene al 75', quando compie un autentico miracolo sulla conclusione di Kouda. Si ripeterà qualche minuto più tardi, sempre sul numero 80, ma questa volta la parata sarà decisamente più semplice. Nella lotteria dei calci di rigore, infine, risulta determinante nell'intercettare (con i piedi) il tiro di Moro, regalando così il passaggio del turno alla propria squadra.

Nel momento positivo del Frosinone, che elimina addirittura il Torino favorito, va menzionata l'ottima prestazione di Cerofolini. Il portiere classe '99 è fondamentale in pieno recupero, deviando il tiro di Vlasic concedendo solamente il corner. Una parata pazzesca, che permette alla propria squadra di "giocarsela" ai supplementari. E dopo il gol del vantaggio firmato da Reinier, ecco un altro decisivo intervento, questa volta su Bellanova dove riesce, seppur in controtempo, a respingere il pallone con il ginocchio, mantenendo così in salvo il 2-1.

Una grande serata per i due portieri ex LGI, presenti nelle scorse edizioni dell'Almanacco: tre apparizioni per Cragno (2011, 2012 e 2013) mentre Cerofolini figura sulle nostre pagine nel 2017.