Rugani salva la Juve in extremis. Ma merita davvero così poco spazio?

Il difensore bianconero è andato a segno contro il Frosinone, regalando tre punti che mancavano ormai dalla trasferta di Lecce.
26.02.2024 13:00 di Stefano Rossoni   vedi letture
Rugani salva la Juve in extremis. Ma merita davvero così poco spazio?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La Juve torna alla vittoria dopo un periodo decisamente negativo, iniziato con l'1-1 in casa contro l'Empoli e terminato "forse" con la vittoria di ieri, allo scadere, con il Frosinone. I punti persi in queste settimane sono costati caro alla squadra di Massimiliano Allegri, che da un potenziale primo posto in classifica si ritrovano ora a -9 dall'Inter, che mercoledì recupererà la partita contro l'Atalanta.

A mettere la parola "fine" a queste drammatiche quattro giornate ci ha pensato uno dei calciatori più sottovalutati della rosa, utilizzato come "ricambio" e mai con quella continuità richiesta nell'undici di partenza. Stiamo parlando chiaramente di Daniele Rugani, un giocatore sul quale ci soffermiamo spesso sia perchè è un amico di LGI, essendo stato protagonista sia sull'Almanacco che nelle nostre rubriche, sia perchè riteniamo veramente che un difensore del suo calibro meritasse molto più spazio in Serie A, rispetto ai pochi minuti collezionati durante queste stagioni. 

Anche perchè, e va detto, quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto "presente". Tra le tante dimostrazioni da poter citare, c'è senza dubbio il campionato in corso, dove ha fornito spesso ottime prestazioni: basti pensare alla gara contro la Fiorentina, eletto da molti come migliore in campo, così come la partita di andata con il Cagliari, nella quale realizza anche un gol. Una risorsa preziosa per Allegri, che lo ha lodato di frequente nei suoi anni a Torino, ma che in alcune situazioni ha deciso di "appoggiarsi" su altre soluzioni, sinceramente discutibili.

Nonostante le diverse panchine però, Rugani si è sempre comportato da grande professionista: mai una parola contro l'allenatore, nè tantomeno polemiche o lamentele nelle dichiarazioni post partita. Nel suo periodo in bianconero, ha sempre accettato le decisioni dello staff tecnico, continuando a lavorare sodo in settimana senza mai calare a livello di attenzione, diventando un esempio per i compagni nello spogliatoio e, aggiungiamo noi, un riferimento per i tanti giovani che si avvicinano al "calcio vero". In un mondo dove tutti pretendono tutto e subito, Rugani ha dimostrato di fare la differenza sia in campo che fuori, attendendo il proprio momento con educazione e rispetto.