L'Empoli viaggia a vele spiegate con il trio Suljevic-Mazzantini-Capitoni

Due vittorie su altrettante partite, dodici gol fatti e solamente due subiti. I tre giocatori si dimostrano la “spina dorsale” della squadra.
02.11.2023 13:00 di Laerte Centini   vedi letture
L'Empoli viaggia a vele spiegate con il trio Suljevic-Mazzantini-Capitoni

L'Empoli Under 14 è partito subito con il piede sull'acceleratore in queste prime giornate. Ultima "vittima", in ordine di tempo, l'Olbia, uscita sconfitta da Monteboro con un risultato netto di 7-1. I protagonisti dell'esaltante inizio di campionato della squadra di Fabio Zaza sono certamente tre: Edan Suljevic, Pietro Mazzantini e Kevin Capitoni.

Edan Suljevic si è rivelato un difensore molto difficile da superare nello scorso weekend, soprattutto per gli attaccanti avversari. Di lui abbiamo già parlato nel nostro articolo post-partita, che lo consacra come MVPlayer LGI dell’ultimo turno di campionato. 

Pietro Mazzantini, capitano contro i sardi, è un giocatore tecnicamente dotato, con grande visione di gioco e intelligenza calcistica. Domenica scorsa è partito come trequartista salvo poi, dopo l’infortunio di Di Pede, andare a ricoprire (con successo) il ruolo di play davanti alla difesa, prendendo in mano le redini del centrocampo e giocando con ottima qualità ogni pallone toccato.

Infine Kevin Capitoni, che si è dimostrato un finalizzatore micidiale. Autore di una doppietta contro l’Olbia, non è solo un attaccante che sa segnare, ma sa anche dialogare molto bene con i compagni e partecipa con continuità alla manovra. È in grado di muoversi sia incontro alla palla che in profondità e il suo repertorio è già incredibilmente ampio, considerata la giovanissima età.

Su questo “zoccolo duro", la squadra di mister Zaza può certamente costruire una stagione interessante.